Chievo, Maran: “Dobbiamo continuare a correre. Inglese? E’ un nostro giocatore, è concentrato a far bene qui”

Maran
Condividi la notizia sui social

Protagonista di un’intervista rilasciata ai microfoni di Premium Sport, il tecnico del Chievo Verona Rolando Maran ha parlato di quella che è stata la stagione, finora, della sua squadra, in grado di bloccare sul pareggio un Napoli in formissima e posizionato al primo posto in classifica e di disputare delle buone prestazioni, che l’hanno allontanata di diverse lunghezze dalla zona retrocessione.

L’allenatore ha affermato che l’attuale posizionamento in classifica era un sogno ad inizio stagione e che dovranno continuare a correre per mantenere il posto conquistato e, magari migliorarlo. Inoltre, l’ex Catania ha parlato anche dell’Italia, di un suo possibile impiego come CT degli Azzurri e di Roberto Inglese, commentando quello che potrebbe essere il suo passaggio proprio ai partenopei durante la sessione di mercato invernale.

Ecco le parole di Maran:
“Ripartiamo dall’entusiasmo del punto contro il Napoli. Siamo riusciti a pareggiare contro una squadra che sembrava impossibile da fermare. Invece con merito ci siamo riusciti e abbiamo lavorato al meglio per affrontare una squadra difficile come il Torino. Più dieci punti sulla zona retrocessione dopo 12 giornate? Questo era nei nostri sogni, siamo lontani dalla zona pericolosa e dobbiamo continuare a esserlo. Dobbiamo continuare a correre perché la Serie A riserva sempre delle sorprese e delle insidie. Inglese in azzurro già a gennaio? E’ un giocatore del Chievo, non serve neanche parlarne. Lui è concentrato per la nostra causa e non mi preoccupo di altro. Io nuovo CT? No, io mi tengo stretto il Chievo e sono certo che chi andrà ad allenare la Nazionale farà grandi cose”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI