#CagliariInter, Spalletti: “Icardi fondamentale per noi, risolve le partite”

Spalletti
Condividi la notizia sui social

Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter, è intervenuto ai microfoni di Sky al termine della partita contro il Cagliari, vinta per 1-3, ecco le sue dichiarazioni: “Abbiamo saputo soffrire all’inizio, Icardi ha preso un colpo subito e ha giocato sul dolore per 7-8 minuti. Ci è mancato il suo contributo in fase di pressione. Si è reagito individualmente, abbiamo perso le distanze e loro sono partiti fortissimo, prendendo il sopravvento. Dopo, anche quando eravamo squadra, avevamo concesso troppo vantaggio e non abbiamo saputo prenderli nella loro metà campo. Si è dovuto sistemare qualcosa, poi siamo riusciti a farla girare e nella ripresa è stata tutta un’altra partita. Abbiamo ritrovato i reparti e la costruzione, la squadra era più corta.”

La mancanza di un trequartista? “Vecino e Gagliardini hanno sempre garantito fisicità e palleggio. In mediana abbiamo cinque giocatori molto duttili, non specifici per un ruolo ma se la cavano in tutti i ruoli, bene. Brozovic ha caratteristiche diverse, attacca gli spazi, fa gol e capisce le situazioni. Se gli crei il recinto lo metti in difficoltà, quando lascia andare la gamba non si ferma e arriva da tutte le parti.”

Icardi? “Non so cosa accadeva nelle scorse stagioni, lui ha spessore e personalità, risolve le cose, ti toglie i dubbi. Ci pensa lui senza insegnargli nulla. Sul terzo gol l’ha messa lì con l’uomo a 20 centimetri dal palo e lui ha fatto passare il pallone. All’inizio abbiamo cercato di far girare palla a tre, con D’Ambro più in mezzo e Candreva da quinto. Anche a sinistra possiamo farlo. Però all’inizio ci siamo trovati in difficoltà, nella ripresa a quattro abbiamo fatto meglio. Loro per venirci a prendere lasciavano spesso libero l’avversario tra le linee, come accaduto sul secondo gol. A un certo punto siamo andati a specchio perché non trovavamo le distanze, poi la squadra certi meccanismi non li conosce. Nel secondo tempo ho rivisto l’Inter che piace a me, i giocatori si sono tranquillizzati e hanno giocato una grande partita”.

 

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello “da divano” su FIFA.