#Bundes90 2017/18 – 14° giornata: il Lipsia cade sotto i colpi dell’Hoffenheim. Bene il Bayern, meno il Dortmund

Condividi la notizia sui social

Si è disputata tra venerdì 1 e domenica 3 dicembre la 14esima giornata del campionato di Bundesliga 2017-18, campionato che continua ad offrirci intrattenimento ogni weekend con partite molto vivaci e che, come sappiamo, riservano sempre sorprese.

Anche in questa giornata non sono mancati i colpi di scena e, fra tutti, è in evidenza quello che riguarda la sonora sconfitta patita dal Lipsia per mano dell’Hoffenheim, capace di ritornare alla vittoria, con il risultato di 4-0, dopo un pareggio ed una sconfitta. Per il resto, abbiamo potuto assistere alla conferma del Bayern, vittorioso per 3-1 contro l’Hannover, come capolista e dei passi indietro, con un pareggio, di Schalke e Dortmund, con quest’ultimo che sta perdendo sempre più terreno nei confronti delle altre concorrenti.

Analizziamo questo turno della massima serie tedesca partendo, come sempre, dal match del venerdì, che questa volta ha visto come protagonisti i calciatori di Friburgo e Amburgo. Durante l’incontro è stato possibile assistere solo a poche occasioni da gol, tutte non sfruttate a dovere, e pochi episodi da evidenziare. Per questo motivo, il risultato finale è stato 0-0, frutto di 90 minuti giocati a livelli intermedi e senza l’intensità che siamo abituati a vedere.

Passiamo subito al sabato, giorno ricco di match giocati nella maggior parte alle 15:30. Le prime due partite che andiamo ad analizzare sono Magonza-Augusta e Brema-Stoccarda, terminate, rispettivamente, 1-3 e 1-0.
Nel primo incontro sono scese in campo due squadre che sulla carta sembrano abbastanza equilibrate, ma che alla fine hanno dimostrato le sostanziali differenze tra loro che hanno poi portato a quello che è stato il risultato finale. I primi ad andare in vantaggio sono stati gli ospiti, capaci di segnare prima al 23′ con Gregoritsch e poi al 43′ con Finnnbogason su rigore. I padroni di casa sono riusciti ad accorciare le distanze all’ 85′ con Holtmann, ritrovando così momentaneamente delle speranze che sono state poi stroncate dopo soltanto un minuto con il secondo gol di Finnbogason, che imposta il risultato sul 1-3 e mette in cassaforte la vittoria per i rossoverdi.
L’altro match si è rivelato, invece, abbastanza statico ed equilibrato nel primo tempo e controllato, invece, dagli ospiti nel secondo tempo, con la differenza che, alla fine, è stata fatta dai singoli. Infatti, le squadre si sono quasi equivalse da diversi punti di vista (principalmente possesso palla e tiri) nel primo tempo, ma a rendersi determinante è stato Kruse, autore del gol del vantaggio del Werder al 45′ che si conferma come pilastro della squadra di Kohfeldt. Nel secondo tempo, gli Svevi hanno provato a raggiungere il pareggio dominano con il possesso palla, ma i tentativi fatti non sono bastati per superare il muro dei padroni di casa.

Come partite successive parliamo di Bayern-Hannover e Leverkusen-Borussia, dispute molto interessanti tra squadre ben attrezzate e capaci di regalarci spettacolo in ogni partita.
Nella prima partita i bavaresi sono riusciti a dominare, come loro solito, e ad ottenere una vittoria di misura con il risultato di 3-1, che, come già detto precedentemente, li conferma come primi in classifica. Nel primo tempo, gli uomini di Heynckes sono riusciti a portarsi in vantaggio grazie alla rete di Vidal al 17′, ma, col passare dei minuti, sono incappati in diversi episodi che li hanno messi in difficoltà. Infatti, gli ospiti si sono prima procurati un rigore al 26′, poi parato da Ulreich, e hanno poi agguantato il pareggio al 35′ grazie alla rete di Benschop. Nel secondo tempo, però, la storia è cambiata e i padroni di casa sono riusciti a riappropriarsi del monopolio di gioco, ritornando in vantaggio al 67′ con Coman e allargando poi il divario con il gol all’ 87′ di Lewandowski.
Nell’altra partita, invece, abbiamo visto un Borussia in difficoltà contro il Bayer e incapace di ottenere una vittoria per uscire dal periodo non proprio positivo che sta vivendo. Ad andare per primi in vantaggio sono stati proprio i padroni di casa grazie al gol di Volland al 30′. Col passare dei minuti, però, i gialloneri sono riusciti a riacquistare fiducia ed hanno, alla fine, agguantato il pareggio al 73′ con un gol di Yarmolenko, favorito anche dall’inferiorità numerica delle Aspirine a causa dell’espulsione di Wendell a pochi minuti dalla fine del primo tempo.

Come ultimi match del sabato abbiamo proprio Hoffenheim-Lipsia ed infine Schalke-Colonia, con quest’ultimo disputato alle ore 18:30.
Analizziamo per primo il match che ha visto come protagoniste le squadre allenate da Nagelsmann e Hasenhuttl, separati nel risultato finale da ben 4 gol di scarto a favore dei padroni di casa. Le danze si sono aperte con il gol di Amiri al 13′, che è stato l’unico di un primo tempo non molto vivace. Nel secondo tempo, invece, i biancoazzurri hanno dilagato definitivamente e sono riusciti a mettere a segno prima due reti nel giro di 10 minuti (tra il 52′ ed il 62′) con Gnabry e poi hanno messo in cassaforte i tre punti grazie alla marcatura di Uth all’ 87′, che mette la parola fine al match e permette all’Hoffenheim di ritornare nelle prime 5 posizioni.
L’altra partita è invece terminata con un sorprendente 2-2, che ha rallentato la corsa dello Schalke ed ha permesso al Colonia di ottenere il terzo punto di questa stagione. I Caproni sono riusciti a resistere sotto i colpi della squadra di Gelsenkirchen, andata in vantaggio per prima con la rete di Burgstaller al 36′. Al 50′ è arrivato il gol del momentaneo 1-1 firmato da Guirassy, al quale hanno risposto poi gli 04 con quello di Harit al 72′. Il gol valido per il 2-2 finale è arrivato al 77′ ed è stato firmato, su rigore, da Guirassy, che mette dunque a segno una doppietta e permette alla sua squadra di pareggiare. Ininfluente ai fini del match l’espulsione dell’attaccante del Colonia Osako al 93′.

Concludiamo questo appuntamento con Bundes90 parlando degli ultimi due incontri, ovvero quelli della domenica, che sono Herta-Francoforte, disputato alle ore 15:30, e Wolfsburg-Monchengladbach, disputato alle ore 18.
La prima partita ha visto come team vincitore l’Eintracht, che si è imposto con il risultato di 2-1 sulla squadra della Capitale. Ad andare a segno per Le Aquile sono stati Wolf al 26′ e Kevin Prince Boateng all’80, capaci di ribaltare lo svantaggio iniziale patito a causa del gol subito da Selke al 15′.
Nell’altra partita, invece, il vincitore è stato il Wolfsburg, che ha battuto con l’ampio vantaggio di 3 reti di scarto il ‘Gladbach, sconfitto a sorpresa. Per i Lupi, i marcatori sono stati Malli al 4′, Didavi al 25′ e Guilavogui al 71’, che hanno permesso alla squadra di ottenere la vittoria, con i conseguenti 3 punti, e avanzare di qualche passo in classifica.

Di seguito sono riportati tutti i risultati in esteso e la classifica aggiornata:

RISULTATI:
Friburgo-Amburgo: 0-0
Magonza-Augusta: 1-3
Leverkusen-Dortmund: 1-1
Hoffenheim-Lipsia: 4-0
Brema-Stoccarda: 1-0
Bayern-Hannover: 3-1
Schalke-Colonia: 2-2
Herta-Francoforte: 1-2
Wolfsburg-Monchengladbach: 3-0

CLASSIFICA:
Bayern 32
Lipsia 26
Schalke 25
Monchengladbach 24
Hoffenheim 23
Dortmund 22
Augusta 22
Francoforte 22
Leverkusen 21
Hannover 19
Wolfsburg 17
Herta 17
Stoccarda 17
Magonza 15
Amburgo 14
Friburgo 12
Brema 11
Colonia 3

A cura di Giuseppe Carrera

Guarda Anche...

CONDIVIDI