Boninsegna: “Italia? Inutile fare esperimenti al playoff. Scarso chi ha designato un arbitro spagnolo”

Ventura
Condividi la notizia sui social

Anche Roberto Boninsegna, ex storico centravanti dell’Inter, come fatto da Gianluca Pagliuca, ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport commentando l’eliminazione dal Mondiale di Russia 2018 dell’Italia: “Ci ha fatto diventare più scarsi il fatto di cambiare troppo formazione fra una partita e l’altra.

Modificare non significa migliorare e non era la sera per fare esperimenti di centrocampo inedito: fuori l’esperienza di De Rossi, dentro Jorginho alla prima e Florenzi mezzala sinistra, lui che è tutto destro. E poi Gabbiadini: io credevo che Belotti fosse infortunato…

Scarso anche chi ha designato un arbitro spagnolo, però. La Spagna ci aveva costretto al playoff, può essere stato condizionato: si poteva pensare che ci volesse favorire, e così non ci ha dato subito un rigore che poteva cambiare la partita”. A riportare è Tuttomercatoweb.

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall’infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.